Marino: Il ricordo delle vittime del bombardamento del 2 febbraio 1944

Marino: Il ricordo delle vittime del bombardamento del 2 febbraio 1944

Marino – Giovedì 2 febbraio 2023 saranno ricordate le vittime civili del bombardamento aereo angloamericano su Marino avvenuto 79 anni fa durante la Seconda Guerra Mondiale.

grafiche ottobre 2022
grafiche ottobre 2022

L’appuntamento per l’inizio della cerimonia è alle ore 10,30 presso il Cortile di Palazzo Colonna con la partenza del corteo cittadino in direzione di Piazzale degli Eroi.

Alle ore 11,00 si darà il via alla commemorazione ufficiale presso il Monumento ai Caduti con la deposizione della corona d’alloro da parte del Sindaco Stefano Cecchi. A seguire, nel sotterraneo di Palazzo Colonna, ci sarà invece l’omaggio al Sacrario all’interno del percorso “Memorie di Guerra”.

Alle ore 12,30 sarà attivata la sirena di Palazzo Colonna nel ricordo dell’allarme antiaereo scattato il 2 febbraio 1944.

Alle ore 18,00 la Santa Messa in suffragio dei caduti nella Basilica di San Barnaba Apostolo officiata dall’Abate Parroco Mons. Faustin Cancel.

“Alla fine del bombardamento – dice l’Assessore alla Cultura Pamela Muccini – Marino era tutto un cumulo di rovine. Uno scenario desolante, di distruzione, dal quale però i marinesi riuscirono a riprendersi rendendosi artefici di una grande ricostruzione. Questo deve essere l’esempio che dobbiamo conservare per onorare la memoria di chi non c’è più”.

“Rendere omaggio ai caduti del 2 febbraio – è il commento del Sindaco Stefano Cecchi – è sempre un momento molto toccante. Un evento drammatico a causa del quale la nostra città ha pagato un enorme tributo di sangue.

grafiche ottobre 2022
grafiche ottobre 2022

A nome mio e di tutta l’Amministrazione comunale voglio rivolgere un pensiero ai nostri concittadini che quel giorno persero tragicamente la vita e unirmi al dolore, ancora vivo, dei loro familiari. La guerra non è mai una soluzione ed è ora di lavorare seriamente a un piano di pace anche per il conflitto russo-ucraino e porre definitivamente fine a questa assurdità”.  

Condividi

Autore A

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

error: Tutti i diritti riservati
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: