Marino, il Comune adotta la “disinfestazione intelligente”

Marino, il Comune adotta la “disinfestazione intelligente”

Riceviamo e pubblichiamo la nota stampa del Movimento 5 Stelle di Marino sul progetto “disinfestazione intelligente” contro le zanzare.

Quest’anno abbiamo rivoluzionato anche il problema zanzare, che solo all’apparenza può sembrare una questione minore ma, soprattutto per alcune fasce d’età, non è affatto così banale.

Una volta nei nostri territori era presente solo la zanzara comune o italiana (Culex SPP) che si muoveva principalmente durante la notte; purtroppo con l’arrivo della zanzara Tigre (Aedes Albopictus) la situazione è peggiorata in quanto questa razza è molto più aggressiva della zanzara comune, non emette alcun ronzio e colpisce anche di giorno.

Un’operazione ordinaria che grazie alla volontà dell’Amministrazione Colizza è diventata più efficiente, ottimizzando le risorse economiche e massimizzando i risultati a vantaggio della comunità. Abbiamo deciso di coinvolgere chi si occupa in maniera scientifica e professionale di questo tema: l’Istituto Zooprofilattico. Ne è scaturita una collaborazione estremamente proficua e innovativa per il nostro Comune, che ha beneficiato per la prima volta della loro grande competenza, applicando una disinfestazione “intelligente”.

Il progetto messo in piedi ha fatto sì che venissero installati in tutto il territorio degli appositi “rilevatori” che ci permettono di misurare la quantità di uova deposte dalle zanzare e i luoghi di maggiore presenza. In base ai dati ottenuti, dall’inizio dell’estate, abbiamo operato delle disinfestazioni “mirate” evitando operazioni casuali, come avveniva in passato.

Questi dati ci permettono di capire il comportamento degli insetti, le loro migrazioni all’interno del territorio, i luoghi di maggiore presenza e di predisporre gli strumenti più opportuni per difenderci da questi piccoli, ma estremamente fastidiosi “vampiri”.

La Buona Amministrazione passa anche dalle piccole cose.

E a voi vi hanno punto?

Condividi

Redazione 2

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Tutti i diritti riservati