Marino – Colizza ricorda il bombardamento del 1944 nel giorno del 77° anniversario

Marino – Colizza ricorda il bombardamento del 1944 nel giorno del 77° anniversario

Sono trascorsi 77 anni dal bombardamento della nostra Città ed anche se l’emergenza sanitaria non ci permetterà di stringerci tutti insieme in ricordo dei nostri caduti, dobbiamo e vogliamo coltivare questo ricordo. La Memoria è l’unica cosa che può salvare l’uomo dal baratro, dal ripetersi di condizioni che possono sfociare nel disastro di una guerra.” scrive il Sindaco di Marino Carlo Colizza in occasione del 77 anniversario del bombardamento.

Alla presenza dell’Amministrazione comunale di Marino e una delegazione in rappresentanza del Comando militare territoriale, con doveroso rispetto, è stata deposta a nome di tutta la cittadinanza, una corona d’alloro per commemorare le vittime innocenti che nel febbraio del 1944 persero la vita. Innocenti immolati sull’altare della stupidità umana. La cerimonia, in seguito, è continuata, sempre in forma solenne, presso il Sacrario del percorso “Memorie di Guerra” lungo il circuito sotterraneo di Palazzo Colonna.

“In questo momento, ancora una volta” continua Colizza sui social “l’allarme antiaereo risuona tra le vie e le case della nostra Marino, quella sirena che annunciava morte e distruzione, un suono che dobbiamo ascoltare in mesto silenzio per imprimere nei nostri cuori e nelle nostre menti che la guerra porta solo lutti e tragedie e, mai, ha risolto i problemi dei Popoli“.

Mi è particolarmente caro questo giorno perché, oltre a portare l’omaggio della Città alle vittime di guerra, ricordiamo commossi lo sforzo comune che ha portato alla ricostruzione. Infatti, dopo il disastro le distanze sociali sono state azzerate dalla solidarietà e dal riconoscimento dell’altrui bisogno come il proprio, in una meravigliosa gara al soccorso. Su questi valori umani è rinata la nostra Città sta a noi renderli imperituri” ha concluso il Sindaco Colizza.

Condividi

Redazione 2

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

error: Tutti i diritti riservati