Marino, 42enne si suicida lanciandosi di notte dalla terrazza del terzo piano. Tragedia nel centro storico

Marino, 42enne si suicida lanciandosi di notte dalla terrazza del terzo piano. Tragedia nel centro storico

Marino, nottata da incubo in una palazzina del centro storico della cittadina dei Castelli Romani, quella dello scorso week end, tra venerdi e sabato. La notizia è trapelata solo in queste ore. 

Fabio Martella

Una anziana donna che abita al secondo piano di un palazzo storico vicino alla sede del comune, intorno alle 2 di notte ha sentito un forte rumore vicino alla sua finestra, si è alzata pensando fossero i ladri. Invece la scena che si è presentata alla sua vista è stata di quelle che non si dimenticano facilmente.

Un uomo, di 42 anni, il suo vicino di casa, che abita al terzo piano, sopra alla sua abitazione, già seguito sembrerebbe, dai servizi psichiatrici e sociali del posto, si era lanciato nel vuoto impiccandosi con un filo di plastica dura tipo quelli che si usano per stendere il bucato, ed era finito al piano di sotto sbattendo contro la finestra della vicina, al secondo piano. Sul posto sono intervenuti in pochi minuti gli agenti della polizia di Marino con la volante di servizio e la squadra scientifica, che hanno accertato il suicidio.

La salma è stata recuperata dai vigili del fuoco di Marino ed è stata portata dalla agenzia mortuaria all’istituto di medicina legale di Tor Vergata per l’autopsia, disposta dal magistrato di turno.

L’uomo F.B. 42 anni marinese, lascia le sorelle e la mamma, viveva da solo, ed era molto conosciuto a Marino, in quanto girava spesso per il centro storico e i negozi della zona .

” Sapevamo, che soffriva da tempo di una forte depressione, e non stava molto bene, ha detto un vicino di casa, questa sua instabilità mentale lo ha portato probabilmente a questo gesto estremo, siamo rimasti disarmati alla notizia del tragico fatto, non abbiamo parole per commentare quanto accaduto “. 

Condividi

Chiara Bocci

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Tutti i diritti riservati