L’importanza dell’alimentazione

L’importanza dell’alimentazione

Alimentarsi in modo corretto è importante, perché determina la salute del nostro corpo. In base al tipo di alimenti che consumiamo, ai valori nutrizionali che assumiamo nel nostro organismo, determiniamo il corretto funzionamento degli organi interni. Una sana e varia alimentazione permette al nostro corpo di poter assimilare tutte le sostanze di cui abbiamo bisogno. Per questo è importante avere una corretta educazione alimentare. Consumare cibi sani e nutrienti è alla base della nostra salute, ed è talmente importante che spesso un giusto atteggiamento ha la capacità di prevenire l’insorgenza di patologie gravi, anche oncologiche.

vividentaò
Case di riposo Villa Il Sogno e Villa Serena

Lo sanno bene i medici che non perdono occasione per sottolineare questo concetto e per promuovere campagne di sensibilizzazione che coinvolgono studenti e famiglie. Confortanti i numeri evidenziati da uno studio dell’Università Cattolica di Piacenza insieme a ANBI Emilia Romagna, CREA e Consorzio di bonifica di Piacenza, nell’ambito del progetto Food Mood. Secondo il sondaggio, il 54% degli intervistati ha dichiarato di aver cambiato le proprie abitudini alimentari. Meno grassi, cibi più salutari e l’aumento della socialità dei pasti in famiglia per il 96% de casi. Queste sono le buone notizie emerse. Il dato negativo è che il 15% degli adolescenti vive l’alimentazione in modo problematico. Tra i dati negativi anche la poca attenzione verso la colazione che al contrario, è il pasto più importante della giornata. “AlimentiAMOci 2.0 – Mangia, gioca e cresci in salute” è il titolo dell’open day che si è svolto a giugno presso il NOC, con le porte aperte per tutti i ragazzi dai 6 ai 12 anni. Organizzato presso il Nuovo Ospedale dei Castelli – NOC – dal Servizio di Dietetica in collaborazione con il Dipartimento di Salute Mentale, con la UOC di Neonatologia e Pediatria, con il Dipartimento delle Professioni Sanitarie, l’incontro tra medici, associazioni e famiglie, l’evento ha voluto sensibilizzare verso pratiche di corretta alimentazione, uno stile di vita sano e adeguata attività motoria. Preferire le attività all’aperto piuttosto che trascorrere ore davanti al televisore, l’uso sistematico e in più porzioni quotidiane di frutta e verdura sono le basi per evitare obesità e assumere uno stile di vita sano e corretto. Secondo i dati del 2019 di “Okkio alla salute”, il 20,4% dei bambini italiani in età scolare, è in sovrappeso, il 9,4% sono obesi e il 2,4% è gravemente obeso. Dati che ci dovrebbero far riflettere e resi noti dal sistema di sorveglianza nazionale coordinato dal Centro Nazionale per la Prevenzione delle malattie e Promozione della Salute (CNaPPS) dell’ISS, recentemente designato come centro di riferimento OMS sull’ Obesità infantile.

I consigli dei medici

Alimentazione
Consumare sempre a pranzo e a cena una porzione di frutta fresca e una di verdure. Preferire spuntini a base di frutta;
Dare il buon esempio ai figli consumando frutta e verdura;
Fare la spesa con i figli per far conoscere la stagionalità della frutta e delle verdure;
Riproporre più volte nel tempo, senza imposizioni, per favorire l’accettazione della frutta e della verdura;
Non consumare bevande zuccherate per evitare carie, sovrappeso e problemi digestivi (diarrea, meteorismo, dolori addominali).


Bevande zuccherate
utilizzarle solo in alcune occasioni;
non tenere in casa bevande zuccherate;
portare a tavola solo acqua;
ogni volta che i figli hanno sete, si dovrebbe offrire solo acqua.

TV e Giochi
Il consiglio è quello di favorire il movimento in ogni occasione possibile, come fare le scale piuttosto che l’uso dell’ascensore, attività all’aria aperta come i parchi giochi, non mettere il televisore nella stanza dove dormono perché può provocare disturbi del sonno, aggressività e difficoltà del pensiero autonomo

Emanuele Scigliuzzo

Condividi

Redazione 2

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

error: Tutti i diritti riservati