Lazio, UGL Salute: “inaccettabile caso delle nuove ambulanze non utilizzate”

Lazio, UGL Salute: “inaccettabile caso delle nuove ambulanze non utilizzate”

La UGL Salute chiede che venga fatta chiarezza su quanto denunciato sul quotidiano Il Tempo a proposito di nuove autoambulanze del servizio Ares 118 del Lazio acquistate ma non ancora utilizzate.

“Chiediamo se sia vero – dice il Segretario Nazionale Gianluca Giuliano – che circa un mezzo su tre di quelli che devono accrescere il parco macchine a disposizione è ancora parcheggiato in attesa di essere messo al servizio dei cittadini.

Abbiamo pochi giorni fa sollevato con forza il problema del riordino e rilancio del 118 e della medicina d’urgenza e questo episodio è la conferma che bisogna fare in fretta.

Chiediamo inoltre al Presidente Zingaretti e all’Assessore D’Amato perché si ricorra ancora in buona parte all’esternalizzazione del servizio e non si riesca a porre le basi per contrastare la carenza cronica di operatori sanitari adibiti a questo delicatissimo compito.

Quello che noi proponiamo è che risorse disperse alla rinfusa da una Giunta sempre più lontana dai bisogni dei cittadini vengano destinate totalmente al piano assunzionale.

Senza un intervento tempestivo e decisivo –  conclude il sindacalista – la medicina d’urgenza nella Regione Lazio non potrà rispondere alle esigenze dei cittadini”.

cosi la UGL Salute in un comunicato

(fonte foto in evidenza ANSA)

Condividi

Autore 4

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Tutti i diritti riservati