Lanuvio, il sindaco Galieti: l’amministrazione comunale già operativa per risolvere le criticità del servizio mensa

Lanuvio, il sindaco Galieti: l’amministrazione comunale già operativa per risolvere le criticità del servizio mensa

Lanuvio – “Spiace constatare che il servizio di refezione scolastica, quest’anno partito celermente grazie al lavoro dell’ufficio scuola del Comune e della dirigenza degli Istituti comprensivi, mostri già delle criticità, del tutto estranee all’amministrazione, ma di cui intendiamo farci carico immediatamente”. E’ quanto si legge in una nota del Sindaco di Lanuvio Luigi Galieti.

“Da parte nostra – continua Galieti – sono state già messe in atto tutta una serie di iniziative di controllo riguardo al servizio di refezione scolastica, una su tutte la nomina del Dott. Ripanti a Direttore dell’Esecuzione Contratti (DEC) proprio per avere un confronto e un controllo assiduo del lavoro della ditta Dussmann erogatrice del servizio.

Qualora, quindi, saranno accertate le inefficienze del servizio che ci sono state segnalate, siamo pronti ad applicare le giuste e doverose sanzioni”.

“In questo momento – continua il sindaco – è importante lavorare per rendere il servizio di refezione scolastica efficace ed efficiente senza alimentare facili strumentalizzazioni o intraprendere iniziative che potrebbero creare solo confusione. Come amministrazione, soprattutto nell’ambito scolastico, ci siamo sempre dimostrati a sostegno delle famiglie e della qualità dei servizi offerti e questo caso non farà eccezione

Per questo, già nei giorni scorsi, è stata convocata una riunione per il pomeriggio di domani, 6 ottobre, che vedrà la partecipazione degli amministratori comunali delegati, dei rappresentanti della società Dussmann, dei rappresentanti dei comitati mensa dei due istituti scolastici e del DEC, per affrontare e risolvere la situazione attuale del servizio”.

“Invito, personalmente, la ditta Dussmann a proporre soluzioni concrete e immediate, poiché non risolvere le criticità riscontrate potrebbe risultare inaccettabile ai fini del prosieguo della nostra collaborazione. Da parte mia – conclude Galieti – voglio scusarmi con i bambini, i genitori e gli insegnanti che hanno, loro malgrado, dovuto affrontare questi disservizi”.

Condividi

Autore 4

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Tutti i diritti riservati