Lanuvio, ieri un incontro agroalimentare legato alle opportunità lavorative che il settore offre al mondo giovanile

Lanuvio, ieri un incontro agroalimentare legato alle opportunità lavorative che il settore offre al mondo giovanile

Lanuvio – Lanuvio ha tutte le carte in regola per recitare un ruolo da protagonista nel settore agroalimentare con i suoi prodotti, i suoi vini ed anche con i beni provenienti dalla pastorizia.

Ne sono convinti non solo gli amministratori locali ma anche e soprattutto i referenti della scuola, del mondo produttivo e di quello associativo locale che, su invito dell’assessore alle Politche Giovanili del Comune Valeria Viglietti, hanno preso parte ieri alla tavola rotonda  dal titolo “Criticità e Opportunità per le Nuove Generazioni nel nostro territorio” inserita all’interno del ‘Festival delle Tradizioni e delle Eccellenze’ organizzato dal Comune di Lanuvio e finanziato dall’ARSIAL.

“In un momento di grande difficoltà come questo dovuto all’emergenza pandemica ancora in corso – spiega la Viglietti– Lanuvio, con il suo grande patrimonio agricolo, può offrire ai nostri giovani, e non solo, tantissime opportunità nel campo delle attività produttive e del lavoro. Ringrazio il presidente dell’ARSIAL Mario Ciarla per aver sostenuto la nostra iniziativa”.

Sulla stessa lunghezza d’onda la consigliera Regionale e presidente della Commissione Attività Produttive Marietta Tidei intervenuta ai lavori che si sono tenuti all’interno dell’Agriturismo Casale della Mandria dello Chef Giuseppe Verri.

La Tidei, nel suo intervento, ha illustrato il lavoro che la Regione Lazio ha prodotto in termini di bandi e finanziamenti dedicati al mondo giovanile (tra i quali un sostegno di 70 mila euro per l’avviamento aziendale) ed ha anticipato alcune misure che partiranno all”inizio del prossimo anno.

All’incontro ha preso parte anche il Parco dei Castelli Romani con il direttore Emanuela Angelone che, in un focus dedicato alla Pastorizia, ha parlato dell’iniziativa “A piedi e in bici sulle vie della transumanza” realizzata su progetto del Servizio Civile.

Particolarmente apprezzati gli interventi di Danillo Scenna, Delegato Regionale Lazio Coldiretti Giovani, Laura Lamanna, Dirigente degli Istituti Comprensivi di Lanuvio e Campoleone e Giorgio Di Dato, responsabile dello Sportello Lavoro del Distretto sanitario dell’Asl Roma 6.

Alla tavola rotonda moderata dalla giornalista Karen Leonardi hanno preso parte anche il sindaco  di Lanuvio Luigi Galieti, il vice Sindaco Andrea Volpi, il presidente del Consiglio Comunale Maurizio Santoro, il vice sindaco di Albano Luca Andreassi e la consigliera comunale di Ariccia con delega alle associazioni e al marchio IGP della porchetta Anita Luciano.

Nel corso della giornata, svoltasi nel pieno rispetto delle normative anti covid, c’è stato spazio  anche per i laboratori didattici per bambini e per il “Pranzo del Pastore” organizzato dall’associazione Pecoraduno in collaborazione con lo Chef Giuseppe Verri.

Condividi

AutoreL

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Tutti i diritti riservati