Grottaferrata – Partono i lavori della “Casa dei Giovani”: sarà punto di riferimento giovanile per la cultura, il lavoro e il sociale

Grottaferrata – Partono i lavori della “Casa dei Giovani”: sarà punto di riferimento giovanile per la cultura, il lavoro e il sociale

Grottaferrata – ieri mattina sono partiti ufficialmente i lavori di riqualificazione della Casa del Custode del Villino delle Civette, un immobile comunale da tempo abbandonato, che grazie a 120.000 euro di fondi governativi rinascerà sotto la veste di Casa dei Giovani.

Uno spazio polifunzionale nel quale verranno allestiti uno studio di registrazione e uno studio radiofonico, dove prenderanno vita corsi di formazione indirizzati in particolar modo ai NEET, i giovani che non studiano e non lavorano, per favorire la loro integrazione nel mondo del lavoro attraverso l’acquisizione di nuove competenze.

Un progetto portato avanti da due associazioni giovanili del territorio, Archè APS e Crypters APS, e fortemente sostenuto dall’Amministrazione Di Bernardo, che ha presentato la progettualità ottenendo i fondi attraverso un bando della Presidenza del Consiglio dei Ministri, al quale si aggiungeranno ulteriori risorse comunali.

Lo ‘Young Hub’ diverrà così un nuovo punto di riferimento per i ragazzi e le ragazze di Grottaferrata, a pochi passi dalla Biblioteca Comunale ‘Bruno Martellotta’ e dal Villino delle Civette, sede del Centro Socio Culturale e delle associazioni proponenti.

“Un progetto innovativo che favorirà aggregazione e inclusione, agendo come stimolo nei confronti dei giovani grottaferratesi – dichiara il Sindaco Mirko Di Bernardo –. Questo intervento si inserisce in un quadro più ampio di riqualificazione urbana, che tocca tutti i luoghi abbandonati della nostra città con la volontà e l’impegno di trasformarli in spazi generativi di valore pubblico. I giovani sono al centro delle nostre politiche di sviluppo culturale, ne sono testimonianza iniziative come l’estensione dell’orario della Biblioteca e il rinnovo del Consiglio dei Giovani, che oggi opera al fianco dell’Amministrazione e delle associazioni. Queste ultime, e in questo caso Archè e Crypters, sono per noi una risorsa fondamentale, e le ringrazio per questo importante progetto che abbiamo da subito sostenuto con grande convinzione. Ringrazio anche l’associazione Nesos APS, che ha contribuito al progetto. Ringrazio la Consigliera delegata alle Politiche Giovanili Paola Franzoso, che si è fatta promotrice dell’iniziativa”.  

“Questo bando è stata una delle prime opportunità colte dalla nostra Amministrazione – dichiara la Consigliera delegata alle Politiche Giovanili Paola Franzoso –. Un progetto che ci rende orgogliosi, frutto della collaborazione con i nostri giovani, che hanno messo tutto il loro impegno in questa idea. In breve tempo consegneremo alle future generazioni un nuovo spazio dedicato interamente a loro. Ringrazio tutta l’Amministrazione, e ringrazio i giovani di Archè e Crypters per questa iniziativa”.

“Abbiamo creduto fortemente in questo progetto, una novità importante per Grottaferrata e per i suoi giovani, che troveranno un luogo nel quale esprimersi, socializzare e formarsi – dichiarano il Presidente dell’associazione Archè APS Mirko Buttaglieri e la Presidente dell’associazione Crypters APS Benedetta Tomboletti –. Questo luogo potrà abbattere quel muro di insicurezze che spesso fronteggiano i nostri coetanei, rispetto al mondo del lavoro e in generale al futuro. Attraverso la cultura e il sociale daremo il massimo per venire incontro a questa esigenza. Ringraziamo il Sindaco e tutta l’Amministrazione comunale per aver sostenuto la nostra idea, promuovendola e rendendo possibile l’ottenimento dei fondi necessari”.  

  • grottaferrata partono i lavori della casa dei giovani

QUI per leggere altre INFO simili – QUI per consultare la nostra pagina Facebook

Last Updated on 10 Luglio 2024 by Autore G

Autore G

error: Tutti i diritti riservati