Grottaferrata, il Bianco Frascati DOCG 2019 di Castel De Paolis tra i migliori vini bianchi d’Italia

Grottaferrata, il Bianco Frascati DOCG 2019 di Castel De Paolis tra i migliori vini bianchi d’Italia

“E’ un grande onore e un orgoglio per la Città di Grottaferrata apprendere che il Frascati Docg 2019 prodotto dalla cantina grottaferratese Castel de Paolis sia risultato al 15esimo posto nella classifica dei cinquanta migliori vini bianchi italiani. Si tratta di un risultato che sono certo l’amico Fabrizio Santarelli, al quale vanno le congratulazioni mie e dell’Amministrazione comunale tutta, sarà ben lieto di condividere e festeggiare con tutti i Vignaioli in Grottaferrata, da un anno impegnati su un fronte comune che vede proprio nella valorizzazione dell’intero comparto vitivinicolo cittadino, l’alba di una rinascita per il commercio, il turismo, la visibilità e il marchio di Grottaferrata e dei Castelli Romani in Italia e all’estero”.

Con queste parole il sindaco di Grottaferrata, Luciano Andreotti ha commentato i lusinghieri risultati per l’azienda vitivinicola Castel de Paolis presente nella Top 50 di settore stilata ogni anno dalla rivista mensile Gentleman, del gruppo Milano Finanza.

La classifica viene redatta incrociando e sommando i punteggi di sei delle più importanti guide italiane, Vini d’Italia (Gambero Rosso), I Vini di Veronelli, Bibenda (Fondazione Italiana Sommelier), Vitae (Associazione Italiana Sommelier), Annuario dei Migliori Vini Italiani (Luca Maroni) e la Guida Essenziale ai Vini d’Italia (Daniele Cernilli).



Siamo veramente orgogliosi per questo riconoscimento, che ci ricompensa di tanto lavoro fatto negli anni, un impegno svolto sempre puntando alla qualità dei nostri vini” dichiara Fabrizio Santarelli, amministratore di Castel de Paolis.

L’azienda agricola è attiva dal 1985, anno di fondazione a Grottaferrata, a 270 mt sul livello del mare godendo di un clima tra i più miti e piacevoli d’Italia, da una idea divenuta progetto dell’on. Giulio Santarelli, già sottosegretario di stato al Ministero dell’Agricoltura e Foreste, in collaborazione con il prof. Attilio Scienza dell’università di Milano.

Sono certo – aggiunge in conclusione il sindaco Andreotti – che anche questo risultato come tutti quelli che le aziende vitivinicole grottaferratesi stanno inanellando contribuirà in maniera visibile a risultati di percorsi già in atto come l’internazionalizzazione ogni giorno maggiore del valore culturale, dal punto di vista enogastronomico e non solo, del nome della Città di Grottaferrata, pronta a divenire un brand sempre più conosciuto e apprezzato nel mondo”.

Condividi

Redazione 2

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Tutti i diritti riservati