Genzano. Giunta al termine La Festa del Pane Casareccio, le dichiarazioni del sindaco Carlo Zoccolotti

Genzano. Giunta al termine La Festa del Pane Casareccio, le dichiarazioni del sindaco Carlo Zoccolotti

GENZANO – Giunta al termine la Festa del Pane Casareccio di Genzano, grade soddisfazione da parte del sindaco Carlo Zoccolotti che sulle sue pagine social scrive:



“Si è conclusa la XXXIII Festa del Pane casareccio di Genzano – Festa del Santo Patrono Tommaso da Villanova.
Due giorni colmi di iniziative ed eventi che hanno visto coinvolta la comunità intera.La seconda giornata si è aperta all’insegna dello sport con la manifestazione podistica “La corsa del Pane genzanese” a cura dell’ ASD Genzano Marathon, cui hanno preso parte numerosi atleti dei Castelli e dintorni.


L’Associazione dei Commercianti di Genzano ha fatto sì che la città si colorasse di tante piccole opere d’arte grazie alla scuola dei Madonnari di Napoli.
Non sono mancate, poi, le iniziative strettamente connesse al mondo della panificazione. In piazza, infatti, si è svolto il convegno dal titolo “Il pane di Genzano IGP come occasione di marketing territoriale. L’importanza delle certificazioni a marchio nell’epoca della globalizzazione” a cura del Consorzio di valorizzazione e tutela Pane IGP, cui è seguito uno show cooking e una demo panificazione.



Hanno presenziato anche le consigliere regionali Eleonora Mattia e Marietta Tidei, che ringrazio di cuore per la visita ed invito a tornare il prossimo giugno per poter ammirare via Italo Belardi interamente infiorata.
E poi esibizioni in abiti tradizionali a cura dell’Associazione Folklandia, eventi per bambini a Parco Sforza Cesarini e visite guidate a Palazzo Sforza.



Nel cortile della Casa comunale, per gli amanti della musica, si sono esibiti in concerto il duo Salvatore Fortunato alla chitarra e Francesca Romana Verzaro, alla voce e poi il coro Chantarmony con il pianista Andrea Centra.Non posso non ringraziare tutti coloro che ad ogni livello si sono spesi per regalare a Genzano e alla sua comunità un momento di festa come questo.



La mia gratitudine va agli Uffici comunali, all’Assessorato alla cultura, ai consiglieri, alla Polizia locale e forze dell’ordine, ai Maestri infioratori e non da ultime alle tante associazioni del territorio e ai volontari. Grazie!L’impegno di molti per la gioia di tutti.

(Fodo di Luciano Sciurba)

Condividi

Chiara Bocci

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Tutti i diritti riservati