Genzano, Città Futura chiede a Zoccolotti interventi urgenti: ecco dove

Genzano, Città Futura chiede a Zoccolotti interventi urgenti: ecco dove

L’ultimo Consiglio comunale di Genzano del 2020, svoltosi in videoconferenza il 28 dicembre, ha visto la minoranza molto attiva nel porre all’attenzione della maggioranza alcuni problemi urgenti da risolvere.

Il gruppo del Movimento Civico Città Futura ha presentato ben 5 interrogazioni a firma dei consiglieri Flavio Gabbarini e Cristian Di Veronica per chiedere al Sindaco Carlo Zoccolotti e alla Giunta degli interventi.

Nelle interrogazioni si chiedeva di mettere in sicurezza la sede stradale delle vie di Vigne Nuove e del II Stradone Muti e di prevedere, nel Bilancio di Previsione 2021, il rifacimento completo delle vie per una sistemazione completa e duratura, oltre all’installazione di atri pali dell’illuminazione pubblica.

Si è poi interrogato il Sindaco sul perché delle continue interruzioni della pubblica illuminazione nel piazzale e nel parcheggio della Stazione di San Gennaro e si è chiesto l’intervento delle F.S.

Un’altra richiesta ha posto in evidenza i disagi dei residenti di Via Montecagnolo che, dopo un incidente stradale del 16 luglio 2018, non vedono ancora iniziati i lavori di sistemazione della strada e la riattivazione del trasporto pubblico.

I Consiglieri hanno chiesto al sindaco “di conoscere quali iniziative intenda prendere per ristabilire la normale viabilità ed eliminare i forti disagi che da due anni i cittadini della zona si trovano ad affrontare“.

È seguita, poi, la richiesta di conoscere i motivi dei ripetuti guasti della rete elettrica che lasciano al buio numerose zone della città.

Nell’interrogazione si è chiesto anche la sostituzione dei pali incidentati (vedi corso Don Minzoni vicino la chiesa parrocchiale) e delle tante lampade spente della pubblica illuminazione.

L’ultima interrogazione, ma non per importanza, ha riguardato la richiesta di pulizia di tutte le caditoie e griglie stradali su tutto il territorio urbano, viste le ripetute precipitazioni di forte intensità.

I Consiglieri hanno denunciato con forza i ritardi della società appaltatrice del servizio di raccolta dei rifiuti che non provvede da anni alla pulizia e alla disostruzione delle caditoie e griglie stradali, come previsto dal contratto di appalto.

Si sono state evidenziate le responsabilità del mancato controllo dell’appalto da parte dell’ufficio tecnico e le responsabilità dell’attuale giunta che essendone venuta a conoscenza ancora non è intervenuta a far rispettare gli impegni sottoscritti.

Le risposte del Sindaco e degli assessori non hanno ricevuto l’assenso dei consiglieri comunali, che nella replica si sono dichiarati insoddisfatti per le risposte generiche e parziali.

Condividi

Valentina INFO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Tutti i diritti riservati