Frascati, tre anni di “Mastrosanti Sindaco”: il bilancio

Frascati, tre anni di “Mastrosanti Sindaco”: il bilancio

L’Amministrazione comunale di Frascati, guidata dal Sindaco Roberto Mastrosanti, è giunta al terzo anno di mandato e la lista civica “Matrosanti Sindaco” fa un bilancio di quanto fatto.

“Sono passati ormai più di tre anni dall’insediamento di questa amministrazione e ci corre quindi l’obbligo di fare un bilancio su quanto fatto e su quanto ancora non è stato risolto o affrontato” scrive la lista civica di Frascati “Mastrosanti Sindaco”.

“Sicuramente guardiamo con favore e soddisfazione a quanto realizzato in tema di conti pubblici; il Piano di Riequilibrio del Bilancio comunale ha comportato scelte difficili ed impopolari ma allo stesso tempo inevitabili per la improrogabile salvaguardia economico-finanziaria dell’Ente”.

“Con lo stesso approccio risolutivo abbiamo affrontato e parzialmente risolto le problematiche legate alla STS, messa in sicurezza ed al riparo da provvedimenti che avrebbero potuto danneggiare i lavoratori, cui sono stati richiesti sacrifici nell’ottica di garantire per tutti gli attuali livelli occupazionali. Molto altro è stato fatto, e molto altro resta da fare” continua la lista civica.

Oggi tuttavia osserviamo con preoccupazione un atteggiamento di accentramento estremo di gestione solitaria di troppe competenze da parte del Sindaco. Ci riferiamo in particolare alle tematiche legate alla sicurezza, al personale, all’urbanistica, alla cultura e a tutte le altre materie alle quali non vi è possibilità di condivisione, per le quali resta molto complicato avere informazioni e ragguagli sulle reali intenzioni e sugli interventi che si intendono adottare“.

Troppe sono le scelte, di azioni e di collaboratori, da lui adottate sino ad oggi in totale autonomia. E’ giunto inderogabilmente il momento di un cambio di passo e di metodo. Il tempo residuo di questa amministrazione sta per esaurirsi, poco più di un anno passerà in fretta; dobbiamo accelerare sull’attuazione del programma condiviso all’inizio di questa esperienza amministrativa, anche con una maggiore collegialità nella gestione decisionale ed operativa. Per questi motivi chiediamo al più presto al Sindaco una verifica ed una programmazione d’intenti futuri”.

Condividi

Redazione 2

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Tutti i diritti riservati