FP CGIL: “Pronto Soccorso di Palestrina in codice rosso: a rischio la sicurezza di Operatori e Pazienti”

FP CGIL: “Pronto Soccorso di Palestrina in codice rosso: a rischio la sicurezza di Operatori e Pazienti”

Riceviamo e pubblichiamo il comunicato stampa della FP CGIL sulla situazione riguardante il pronto soccorso di Palestrina.

“La FP CGIL denuncia pubblicamente le gravi carenze in termini di sicurezza per gli Operatori e per i cittadini che accedono ai locali del Pronto Soccorso dell’Ospedale di Palestrina. Nonostante la scrivente Organizzazione Sindacale abbia più volte messo in allerta la Direzione Generale della Asl Roma 5 circa varie e inaccettabili criticità, ad oggi nell’unità operativa menzionata permangono condizioni tali da non poter garantire la salute del personale e degli utenti che vi accedono. I lavori di ristrutturazione del Pronto Soccorso non possono giustificare il mancato rispetto delle normative vigenti per la salvaguardia della Salute Pubblica.

grafiche aprile

Le attività di Triage, spostate all’esterno del plesso ospedaliero, vengono effettuate all’interno di un gazebo, esponendo così gli utenti in attesa a qualsivoglia condizione metereologica. Sono numerose le evidenze di rischio continuo connesse alla gestione di possibili urgenze, alla movimentazione e al
trasporto dei pazienti. I percorsi che dovrebbero dividere i pazienti Covid positivi da quelli negativi risultano promiscui e un unico ascensore viene utilizzato per entrambe le tipologie di degenti.

Il servizio di “Pulizia e Sanificazione”, oggetto di recenti tagli da parte della Direzione Strategica Aziendale, risulta essere del tutto assente durante l’orario notturno, aumentando esponenzialmente il rischio di infezioni ospedaliere nel Nosocomio.
Il poco Personale Infermieristico e OSS, stanco e provato da mesi di lotta nell’emergenza pandemica, è esposto a responsabilità professionali condizionate da lacune organizzative mai risolte e sottoposto a carichi di lavoro estenuanti che, necessariamente, interferiscono sulla qualità dell’assistenza erogata.
La FP CGIL chiede quali iniziative voglia intraprendere la ASL Roma 5 al fine di tutelare la Salute Pubblica e lancia una campagna di informazione dei cittadini al fine di ottenere servizi sanitari di qualità per rispondere alle esigenze di cura”.

Condividi

AutoreL

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

error: Tutti i diritti riservati
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: