È stata Approvata la Manovra economica da 35 miliardi per il 2023. Il presidente è “soddisfatta del lavoro fatto”

È stata Approvata la Manovra economica da 35 miliardi per il 2023. Il presidente è “soddisfatta del lavoro fatto”

Il presidente del Consiglio Giorgia Meloni ha presentato e commentato in conferenza stampa la prima manovra finanziaria del suo governo approvata durante la notte al termine del Consiglio dei ministri.

“L’approccio che abbiamo avuto nella stesura, spiega la premier durante il consiglio, è quello che si avrebbe nella definizione di un bilancio familiare. Quando le risorse mancano ti preoccupi di cose sia giusto fare affinché la famiglia cresca nel migliore di modi e non del consenso”. “Abbiamo deciso quali fossero le nostre priorità su cui abbia concentrato le risorse. Una manovra coraggiosa e coerente con gli impegni che abbiamo preso con il popolo italiano e che scommette sul futuro”. Ha dichiarato il Presidente durante la conferenza stampa per spiegare gli interventi e la logica della distribuzione delle risorse economiche da parte del governo.

grafiche ottobre 2022

La manovra si concentra in gran parte sulle risorse disponibili e sugli interventi a sostegno di famiglie e imprese per contrastare il caro energia e l’aumento dell’inflazione.

Sono stati stanziati proventi, spiega il Solo 24h, per interventi di riduzione del cuneo fiscale e dell’Iva su alcuni prodotti, di aumento dell’assegno unico per le famiglie, per agevolazioni sulle assunzioni a tempo indeterminato per donne under 36 e per percettori di reddito di cittadinanza, per la proroga delle agevolazioni per l’acquisto della prima casa per i giovani.

grafiche ottobre 2022

La Meloni ha confermato ulteriormente durante nel Consiglio dei ministri la sua posizione riguardo il reddito di cittadinanza. Su Upday, vengono riportate le sue dichiarazioni a riguardo “Tuteliamo chi non riesce a lavorare, ma per chi può farlo il reddito viene abolito alla fine del 2023. Abbiamo fatto questa scelta perché non avendo introdotto tutti gli strumenti con cui vogliamo trasformare l’assistenza in lavoro ci siamo dati un momento transitorio”. “Nel 2023 non potrà esse percepito per più di 8 mesi complessivi e decade al rifiuto della prima offerta di lavoro”, precisa la premier su Upday, aggiungendo: “Anche il Fondo sociale europeo può intervenire per formare le persone”.

grafiche ottobre 2022

In materia fiscale, chiarisce il Sole24ore, si estende la flat tax fino a 85.000 euro per autonomi e partite Iva e si ampliano le misure per la detassazione ai premi dei dipendenti, oltre a intervenire con una “tregua fiscale” per cittadini e imprese che in questi ultimi anni si sono trovati in difficoltà economica anche a causa delle conseguenze del COVID-19 e dell’impennata dei costi energetici.

Sul fronte delle pensioni, oltre alla conferma di “opzione donna” rivisitata e “Ape sociale”, si attua l’indicizzazione delle pensioni al 120% e si introduce per l’anno 2023 un nuovo schema di anticipo pensionistico, che permette di uscire dal lavoro con 41 anni di contributi e 62 anni di età e prevede bonus per chi decide di restare al lavoro.

grafiche ottobre 2022

Altro capitolo su cui si è concentrato il governo è la famiglia. Sempre Upday, ha dichiarato la Premier “L’assegno unico viene aumentato del 50% a tutti per il primo anno del bambino, e per tre anni per le famiglie che hanno e figli o più. Mentre la maggiorazione per i figli disabili diventa un provvedimento strutturale. L’Iva sui prodotti per la prima infanzia viene portata al 5%, così come quella sui prodotti per l’igiene femminile non compostabili. Vengono confermate le misure per l’agevolazione dell’acquisto della prima casa per le giovani coppie”. Molto importante per Meloni anche la misura sul congedo parentale per le donne: “Abbiamo aggiunto un mese di congedo facoltativo ma retribuito all’80% e utilizzabile fino al sesto anno del bambino”.

Condividi

AutoreL

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

error: Tutti i diritti riservati
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: