Diritti in Comune (Ciampino): “Covid-19, dalla Sindaca prese di posizione irresponsabili”

Diritti in Comune (Ciampino): “Covid-19, dalla Sindaca prese di posizione irresponsabili”

A quasi nove mesi dall’inizio dell’emergenza” scrive Diritti in Comune – Ciampinoci troviamo ancora una volta ad assistere a una intempestiva e inadeguata presa di posizione della Sindaca sui social riguardo la gestione sanitaria, sociale, politica ed economia della pandemia da Covid-19“.

La Sindaca afferma che sia stato inutile fermare l’economia e restringere le occasioni di convivialità ai più giovani, in quanto soltanto gli anziani sarebbero a rischio di ammalarsi (anche gravemente) di Covid-19, mentre i giovani sarebbe ‘praticamente immuni’“.

Quanto da lei detto, oltre ad essere inappropriato per il suo ruolo di tutore della Sanità pubblica del nostro Comune, è anche errato“.

Le evidenze scientifiche” spiega Diritti in Comuneci informano che, sebbene la sintomatologia si manifesta statisticamente nelle forme più gravi all’aumentare dell’età, il contagio passa ovviamente anche tra i più giovani“.

Inoltre, anche all’unità di crisi della Regione Lazio e dal report settimanale dell’ASL Roma 6 è evidente come il 50% dei contagiati nella nostra Regione abbia meno di 45 anni e, in particolare, nel nostro Comune più di un quarto dei positivi ha meno di 25 anni, mentre la metà ha tra 25 e 64 anni“.

Sottovalutare la pericolosità del virus nella popolazione generale, attraverso la diffusione di convinzioni personali infondate, è pericoloso e irresponsabile, oltre che irrispettoso sia per tutti coloro che si stanno attenendo scrupolosamente alle normative, sia per chi sta facendo enormi sacrifici (economici, sociali ed affettivi) pur di rispettare le restrizione e proteggere tutti“.

Senza dimenticare gli stessi operatori sanitari che ogni giorno vedono accedere in ospedale persone di ogni età, non solo anziani, con quadri gravi che richiedono un’assistenza intensiva e non perché si sono ‘un po’ presi dal panico’, come riferisce la Sindaca“.

Condividi

Redazione 2

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Tutti i diritti riservati