Covid, cambiano le regole per le mascherine: cosa c’è da sapere

Covid, cambiano le regole per le mascherine: cosa c’è da sapere

Il governo procede verso l’allentamento di tutte le misure restrittive anti-Covid, ma il ministro della Salute Roberto Speranza avverte: “la partita non va considerata chiusa”. Negli ultimi giorni, infatti, è risalito il numero di contagi in ben 12 Regioni e 2 Province autonome, anche se continua a calare la curva dei ricoveri e su base giornaliera diminuiscono i decessi. Questa leggera inversione di tendenza potrebbe pesare sulle decisioni che saranno prese a breve sull’obbligo di indossare le mascherine.

Solo una settimana fa il sottosegretario alla Salute Andrea Costa annunciava “che dal 15 giugno verrà tolto l’obbligo di mascherina al chiuso”, ma non è ben chiaro se ciò varrà anche sui mezzi di trasporto. Sui trasporti sia locali che nazionali, e dunque treni, bus, metro e traghetti, oggi è ancora necessario indossare i dispositivi di protezione di naso e bocca. La prospettiva di una proroga è per Speranza “in fase di valutazione”. Questione a parte quella degli aerei dove, per adeguarsi alle regole Ue, potrebbero invece essere eliminate del tutto, grazie pure all’effetto dei sistemi di aerazione molto efficienti.

È invece ormai quasi scontato che le mascherine saranno abolite in cinema, teatri, spettacoli al chiuso ed eventi sportivi nei palazzetti.

studio legale giussani roma

Nel settore privato, sindacati e imprese, insieme con i ministeri del Lavoro, della Salute e dello Sviluppo Economico, hanno confermato il protocollo di sicurezza sulle misure anti Covid varato ad aprile 2020 e rinnovato un anno fa, che prevede l’obbligo di mascherina nei luoghi di lavoro. Ma entro fine giugno verrà aggiornato in base all’andamento della pandemia. Spetterà stabilire se prorogare l’obbligo o adeguarsi alle regole in vigore negli uffici pubblici, dove l’uso delle mascherine è solo raccomandato.

“Raccomandato” anche nei seggi. Una circolare del Viminale ha precisato che i cittadini, chiamati oggi a votare per le amministrative e il referendum, potranno esprimere il loro voto anche senza mascherina.

grafiche aprile 2022

C’è invece confusione sulle regole da seguire durante gli esami di maturità. Per ora la mascherina resta obbligatoria in aula per le prove scritte, dopo che il Tar del Lazio ha dichiarato legittima l’ordinanza con cui il ministero della Salute ha disposto l’obbligo per gli studenti di indossare la Ffp2 negli ambienti scolastici. Quanto agli esami orali, sarà il presidente della commissione d’esame a decidere se si potrà togliere in base allo spazio a disposizione e al distanziamento possibile. “Non abbiamo un nuovo protocollo anti Covid sugli esami”, spiega all’ANSA Cristina Costarelli, presidente Anp Lazio. “I precedenti sono ormai superati anche dalla fine dello stato di emergenza. Attendiamo indicazioni scritte.”

Condividi

Autore F

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

error: Tutti i diritti riservati