Civile, moderna e solidale: la Genzano che sogna il neo sindaco Zoccolotti

Civile, moderna e solidale: la Genzano che sogna il neo sindaco Zoccolotti

Carlo Zoccolotti nasce a Roma nel 1984, e fin da piccolo vive a Genzano di Roma. Laurea magistrale in Economia ed esperienze di studio e professionali in Svezia, Arabia Saudita e Stati Uniti. Ha fatto parte del mondo delle cooperative con progetti di rilancio del movimento stesso e sviluppo di realtà di imprenditorialità giovanile.

Nel 2017 poi, insieme al fratello ed altri amici, ha aperto un’attività ristorativa con l’obiettivo di portare a Genzano quelle esperienze culinarie sperimentate in tanti anni trascorsi tra l’Italia e l’estero. È tempo di guardare avanti, insieme.

Nelle ultime elezioni di ottobre 2020 sei stato eletto Sindaco di Genzano, del tuo paese, te l’aspettavi? Ti senti pronto per questo ruolo?
La campagna elettorale ha dei ritmi così intensi che quando ci si è dentro è difficile trovare il tempo per razionalizzare e farsi delle aspettative. Di certo credevo, e credo, molto nella bontà della nostra proposta politica ed è stata una bellissima sensazione riscontrare la fiducia degli elettori. Quello della mia “prontezza”, legata alla mia presunta giovinezza, è stato un tema ampiamente dibattuto e ho sempre cercato di sottrarmi alle varie provocazioni che mi sono arrivate durante la campagna. Mi sento pronto al 100%. Ho appena compiuto 37 anni: chi teme la sconsideratezza della gioventù può dormire tranquillo.

Quali sono le tue linee guida?
La priorità della nostra azione amministrativa è il rapporto con la cittadinanza. Vogliamo ascoltare le istanze dei cittadini, far sentire loro che il Comune non è un’entità estranea, ma lavora per il bene comune. Per il resto, un’altra delle mie linee guida principali è credere nel lavoro di squadra, per cui tutte le altre sono più “nostre” che “mie”. Affinché l’Amministrazione faccia il suo lavoro è fondamentale che ci sia un clima di grande collaborazione e fiducia con gli assessori, i consiglieri, lo staff e tutti i dipendenti nella consapevolezza del fatto che l’amministrazione funziona se si considera come un’entità unica. La nostra visione di Genzano è quella di una città civile, moderna, solidale, inclusiva, una città in cui nessuno rimanga escluso e nella quale venga riconosciuta parità di occasioni e diritti per tutti. Lavoriamo tutti insieme in questa direzione.

Ci sono stati cambiamenti nel Comune relativi al virus covid-19? Quali sono le misure di sicurezza?
Quando l’Amministrazione si è insediata al Comune la pandemia andava avanti già da mesi, per cui paradossalmente noteremo il cambiamento quando finalmente si potrà tornare a una situazione più ordinaria, speriamo il prima possibile. Chiaramente la situazione ha anche complicato il percorso di insediamento, non è stato semplice prendere la guida della macchina comunale, in queste condizioni, ma le cose vanno ogni giorno meglio. Per quanto riguarda le misure di sicurezza abbiamo innanzitutto favorito la dematerializzazione delle procedure e previsto l’ingresso in Comune solo su prenotazione. Chi ha un appuntamento passa da un ufficio posizionato all’ingresso che verifica orario e destinazione e si assicura che la temperatura corporea sia inferiore a 37.5. Per la salute dei dipendenti abbiamo poi disposto uno screening sierologico e un sistema di smart working a rotazione, oltre alla sanificazione quotidiana degli spazi.
Ovviamente è ferreo il rispetto delle norme generali, come l’utilizzo della mascherina e il distanziamento sociale, applicato anche alle postazioni negli uffici.

C’è qualcosa che vorresti dire e che non ti ho chiesto?
Approfitto di questo spazio per ribadire l’importanza della collaborazione di tutti per contenere il virus. Siamo tutti stanchi di questa situazione, ma proprio per questo dobbiamo fare il massimo per uscirne il prima
possibile e questo dalla parte della cittadinanza si traduce in comportamenti responsabili, indipendentemente dalla zona in cui si trova la nostra regione. Io come Sindaco posso assicurare ai cittadini che l’Amministrazione sta facendo e continuerà a cercare soluzioni per contribuire a garantire la sicurezza e tornare alla normalità.

Dott.ssa F. Di Iulio

Condividi

Redazione 2

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

error: Tutti i diritti riservati