Castel Gandolfo, Lago Albano, sorvegliato speciale, dalla Polizia Fluviale in moto d’acqua e con l’iniziativa della Asl Roma 6 “Spiagge Serene”

Castel Gandolfo, Lago Albano, sorvegliato speciale, dalla Polizia Fluviale in moto d’acqua e con l’iniziativa della Asl Roma 6 “Spiagge Serene”

In spiaggia, molti operatori sanitari, uomini, donne, ragazzi e ragazze, provenienti anche dalle Università Infermieristiche romane

Castel Gandolfo – Come tutti gli anni con l’arrivo del gran caldo il Lago Albano e le sue tipiche spiaggette diventano meta di centinaia di bagnanti ogni fine settimana. Proprio per dare maggiore sicurezza sulle spiagge e nelle acque lacustri sono in servizio già da alcune settimane le moto d’acqua della Polizia Fluviale di Roma e provincia.

Sono due gli agenti che nel week end, in particolare il venerdì, perlustrano il perimetro del Lago e in collaborazione con gli assistenti bagnanti e i gestori degli stabilimenti anche le tipiche spiaggette del lungolago.

Ieri mattina oltre i poliziotti della Fluviale, sono stati presenti anche gli operatori sanitari, infermieri, ostetriche, fisioterapisti e altre figure di importanti servizi della Asl Roma 6, per le dimostrazioni pratiche di primo soccorso sulla spiaggia e per dare utili consigli ai bagnanti. Inoltre, c’è stata anche la distribuzione degli opuscoli appositamente stampati a tutti i presenti presso lo stabilimento balneare “La Pentima” e in quelli vicini.

In spiaggia, molti operatori sanitari, uomini, donne, ragazzi e ragazze, provenienti anche dalle Università Infermieristiche romane. Sul posto come sempre la coordinatrice dirigente del settore infermieristico aziendale della Asl Roma 6 Cinzia Sandroni, che insieme ai suoi collaboratori stanno tenendo l’iniziativa, giunta alla seconda edizione sulle spiagge del Litorale e dei Laghi. Nei prossimi giorni presso la sede del Coni del lungolago di Castel Gandolfo verranno installate anche delle piattaforme molto resistenti in un particolare pvc per permettere agli agenti con le moto d’acqua di scendere e raggiungere più facilmente tutti i punti del perimetro del Lago.

Ieri mattina è stato in servizio al Lago anche il comandante della Sezione Fluviale della Polizia di Stato di Roma e provincia che coordina i 4 distaccamenti della Fluviale (Anzio, Isola Tiberina, Fiumicino, Civitavecchia) il sostituto commissario Costantino Giorgio, che con i suoi agenti ha parlato a lungo oltre che con alcuni fruitori delle spiagge lacustri, anche con gli operatori sanitari presenti, al fine di collaborare unitamente per aumentare la sicurezza di gitanti, turisti, visitatori e bagnanti dei Laghi dei Castelli e delle spiagge del Litorale.

“Siamo presenti qui al lago, come anche in molti altri luoghi turistici di Roma e provincia, dove ci sono Laghi e Spiagge molto affollate, come Polizia Fluviale, pronti ad intervenire in caso di soccorso in acqua o altre emergenze in spiaggia. Ringrazio l’amministrazione comunale di Castel Gandolfo per la collaborazione, ci sentiamo spesso con il sindaco Alberto De Angelis e il vice sindaco Cristiano Bavaro, che è anche delegato al Lago – ha dichiarato ieri mattina il comandante Costantino Giorgio.

“Un lavoro di squadra, fatto  per cercare di trovare soluzioni condivise per aumentare la sicurezza di tutti i presenti in spiaggia e fruitori delle acque lacustri onde evitare spiacevoli inconvenienti durante i giorni di vacanza o disgrazie in acqua. Lo facciamo oltre che con la nostra presenza. Anche dando consigli utili per evitare situazioni di pericolo in spiaggia e in acqua soprattutto, invitando i bagnanti a rispettare le basilari regole vigenti in questi luoghi di villeggiatura.

Possiamo senz’altro dire, che stiamo ottenendo ottimi risultati, visto che sono già diversi anni che va avanti questa collaborazione proficua con i Comuni per un Lago Sicuro. Operiamo dove ci sono Laghi e spiagge molto frequentate in estate non solo qui ai Castelli, abbiamo diverse imbarcazioni di appoggio e soccorso, non solo le moto d’acqua chiaramente.

Tutto avviene grazie alla collaborazione e con la super visione della Questura di Roma, in particolare del Reparto UPGSP (Ufficio Prevenzione Generale Soccorso Pubblico) da cui dipendiamo, diretto dal primo dirigente Massimo Improta”, conclude il sostituto commissario Costantino Giorgio, che nei suoi molteplici impegni giornalieri si sposta da in maniera continua e impegnativa su più location. 

Last Updated on 15 Luglio 2023 by AutoreL

AutoreL

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Tutti i diritti riservati