Castel Gandolfo, Comune in lutto per la morte del geometra Tommaso Cicoli: morto ieri in un incidente stradale sulla Nettunense a Lanuvio

Castel Gandolfo, Comune in lutto per la morte del geometra Tommaso Cicoli: morto ieri in un incidente stradale sulla Nettunense a Lanuvio

Castel Gandolfo piange la prematura scomparsa del geometra comunale Tommaso Cicoli

Castel Gandolfo- Di seguito la nota del sindaco Alberto De Angelis sulla prematura morte del geometra Tommaso Cicoli avvenuta ieri sera all’ospedale San Camillo di Roma, dopo un incidente con la sua moto, una Yamaha TMax 500, su via Nettunense. Più precisamente l’impatto è avvenuto in località Bellavista intorno alle 16.45, nel comune di Lanuvio, a pochi metri da Aprilia, dove abitava.

Stava tornando a casa quando si è scontrato con una macchina, una Renault Kadjar, guidata da una donna che proveniva in senso contrario finendo, dopo un tragico volo, sopra una ringhiera in ferro appuntito che gli hanno provocato ferite e traumi mortali. 

“Oggi è un giorno triste, la Città e il Comune di Castel Gandolfo hanno perso un amico, un collega e con lui hanno perso la sua solarità. Ieri sera, dopo un tragico e fatale incidente stradale avvenuto nel pomeriggio, con la moto su via Nettunense vicino Aprilia, dopo un frontale con una macchina guidata da una donna.  E’ morto Tommaso Cicoli. Aveva 41 anni e da 2 anni lavorava come geometra al Comune di Castel Gandolfo. In poco tempo aveva conquistato tutti con il suo sorriso, la sua allegria, il suo essere scansonato e sempre con la battuta pronta. Un animo allegro e spensierato dietro cui celava professionalità sul lavoro e una grande bontà sul lato umano. Lascia un grande vuoto”.

“Come Sindaco, insieme all’Assessore Tiziano Mariani, già nella serata di ieri, quando era giunta la notizia della gravità dell’incidente, abbiamo fatto visita alla famiglia raggiungendola all’Ospedale San Camillo dove Tommaso era stato trasportato d’urgenza con l’elisoccorso e dove è morto poco dopo l’arrivo. Non ci sono parole per descrivere la vicinanza alla moglie Alessia e alle giovani figlie, alla mamma e al fratello, ai parenti e amici tutti. A loro giunga un abbraccio in senso di profondo e sincero cordoglio da parte del Sindaco, della Giunta, delle colleghe e dei colleghi nella speranza che possa alleviare in qualche modo la perdita. Nel giorno delle esequie sarà disposto il lutto cittadino in segno di rispetto e di ricordo. Il Comune e la piazza di Castel Gandolfo ora saranno più silenziose senza la tua voce e i tuoi sorrisi”.  

Veramente tanto affetto intorno a Tommaso, anche il gruppo di Fratelli d’Italia di Aprilia, con il quale si era candidato alle ultime comunali, dove aveva lavorato per diversi anni come geometra del comune, prima di approdare da circa due anni a Castel Gandolfo, ha espresso il suo dolore: “Appresa la prematura scomparsa del nostro amico Tommaso tutto il gruppo di Fratelli d’Italia esprime il suo cordoglio e si stringe con affetto intorno alla famiglia”.

Last Updated on 5 Ottobre 2023 by Autore C

antica osteria eventi

Autore C

error: Tutti i diritti riservati