Asd Casilina (calcio), Roberti allenerà l’Under 16: “Sono ambizioso come la società”

Asd Casilina (calcio), Roberti allenerà l’Under 16: “Sono ambizioso come la società”

Roma – L’Asd Casilina del neo presidente Enrico Gagliarducci gli ha affidato la nuova Under 16 provinciale. Andrea Roberti non vede l’ora di mettersi all’opera: il raduno è in programma il 2 settembre e, con un progetto societario agli albori, è inevitabile dover cercare di costruire prima le fondamenta delle varie squadre.

Il nostro gruppo sarà una sorta di fusione tra ragazzi provenienti dall’Asd Torbellamonaca, mia ex società, e il Borghesiana, da dove arriva il presidente e anche il responsabile del settore agonistico Tonino Rovere. Il lavoro principale, dunque, sarà proprio quello di amalgamare questi ragazzi e “renderli gruppo” il prima possibile.”

Li ho visti solo per un paio di allenamenti a luglio, ma sinceramente ho visto delle cose interessanti: credo che si possa fare un buon lavoro, la squadra deve mettersi in gioco e poi vedremo il responso del campo”.

Roberti spiega com’è nata la sua investitura per la panchina dell’Under 16 provinciale del Casilina. “Ci conosciamo con Rovere da un po’ di tempo e già in altre occasioni c’era stata l’ipotesi di lavorare assieme. Finalmente ci riusciremo in questa stagione. La società non mi ha chiesto cose particolari, ma hanno progetti ambiziosi che bene si sposano con il mio modo di fare calcio: qui c’è tutto quello che serve per fare bene”.

Una preoccupazione che varrà per tutti è quella legata al lungo stop di questi ragazzi dalle competizioni ufficiali: “La pandemia ha creato tante problematiche fisiche e anche psicologiche. Sarà importante riprendere a lavorare con tanto entusiasmo e provando a cancellare la frustrazione di questo periodo”.

Servirà tutta l’esperienza trentennale di un tecnico che ha lavorato in club di grande livello: “In passato ho allenato nella Lazio, nel Savio e nella Lodigiani, ma mi ha favorevolmente colpito il primo impatto con la struttura societaria del Casilina. La società ha le idee chiare e vuole crescere in maniera rapida per fare qualcosa di significativo per il quartiere”.

Condividi

Autore 2

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Tutti i diritti riservati