Ariccia, concerto “Senza Respiro” all’ Ospedale dei Castelli per ricordare Gianluigi Andrea Piegari medico ucciso dal Covid

Ariccia, concerto “Senza Respiro” all’ Ospedale dei Castelli per ricordare Gianluigi Andrea Piegari medico ucciso dal Covid

Ariccia – Grande emozione per il concerto dedicato al medico deceduto a soli 36 anni di covid la mattina del 22 settembre al Gemelli di Roma, dopo una lunga permanenza in terapia intensiva, arrivato i primi di settembre dall’ospedale dei Castelli in gravi condizioni.

Presenti oggi pomeriggio alle 16 nella vasta sala di ingresso del Noc, la signora Silvana Suriano Piegari, mamma del giovane medico deceduto Gianluigi Andrea Piegari, sempre in un composto dolore, benchè con il cuore spezzato dalla tristezza.

Sono stati accanto alla signora e ai suoi amici e familiari il dg della Asl Roma 6 Narciso Mostarda, i sindaci di Genzano, Carlo Zoccolotti, di Albano, Massimiliano Borelli, l’assessore all’ urbanistica di Ariccia, Michele Serafini, tanti colleghi e operatori sanitari del territorio e dello stesso ospedale dei Castelli.

E’ intervenuto anche l’assessore regionale alla salute Alessio D’amato insieme al suo staff che ha fortemente voluto insieme al direttore generale della Asl Roma 6  Mostarda, questo bellissimo concerto in memoria del medico di Albano, che lavorava sulle ambulanze del 118 del litorale romano e pontino e di tutti coloro che hanno perso la vita a causa della pandemia.

Sono stati letti anche dei brani dal libro “Senza Respiro” scritto dal dg della Asl Roma 6 Narciso Mostarda ed altri suoi collaboratori, ispirato ai terribili mesi, ormai quasi due anni di pandemia da covid 19 ( con alcune foto dei primi contagiati e dei trasporti in ambulanza con le barelle di  biocontenimento nel nostro territorio scattate dal fotoreporter dei Castelli Romani Luciano Sciurba nel marzo e aprile 2020 ) .

grafiche settembre

L’emozionante concerto è stato portato a termine da parte dell’Orchestra da Camera di Frosinone con le stupende musiche di Ennio Moricone, con la foto in primo piano davanti ai musicisti del “dottor Gigi” Piegari, come lo chiamavano tutti, colleghi, amici e suoi pazienti, che lascia la giovane compagna Martina, di Cecchina, che aspettava da lui un bambino da pochi mesi, il fratello Gianpaolo e la mamma Silvana.

Il papà Gianluigi Piegari “Senior” era deceduto 12 anni fa in un incidente con la moto a Sala Consilina (Salerno), dove hanno una casa estiva, travolto da un grosso camion all’uscita di una Galleria, mentre tornava ai Castelli Romani.

Condividi

Autore 4

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Tutti i diritti riservati