Ariccia Albano, il parroco di Fontana di Papa e Cancelliera augura buon anno scolastico a tutti i ragazzi

Ariccia Albano, il parroco di Fontana di Papa e Cancelliera augura buon anno scolastico a tutti i ragazzi

“Cari studenti, cari genitori, cari insegnanti, volevo rivolgermi a voi, con un mio pensiero in occasione dell’inizio di questo nuovo anno scolastico.
La funzione della scuola, in una società, è importantissima; non solo è veicolo di cultura, di informazioni e nozioni che sono fondamentali per comprendere il mondo in cui viviamo, ma soprattutto dovrebbe essere luogo di formazione della persona umana, nella sua integralità.

GRAFICHE SETTEMBRE 2022

Non dobbiamo solo rendere i nostri giovani capaci di adoperare ciò che hanno imparato, dobbiamo per prima cosa cercare di farne delle persone che siano consapevoli della loro dignità e capaci di costruire relazioni con il prossimo, sulla base del rispetto reciproco e della sollecitudine alla cura dell’altro.

La scuola non deve essere un campo di battaglia, dove vince chi si dimostra più forte, lasciando indietro chi si trova in situazioni di fragilità, qualsiasi esse siano; al contrario dobbiamo fare si che tutti si sentano parte della comunità, che tutti sentano di essere “curati”, supportati, aiutati a crescere, in nome della pienezza e della bellezza della dignità di ogni essere umano.

Carissimi, non c’è un’altra istituzione che debba essere orientata verso gli ultimi quanto la scuola; proprio a scuola si deve educare tutti, nessuno escluso, senza nessuno scarto, alla bellezza dell’umanità, alla pienezza della pari dignità della vita umana, coltivando le inclinazioni, le qualità, le passioni che ogni persona porta, come un tesoro donato da Dio, nel suo cuore.
Con l’auspicio che quest’anno sia per tutti voi simbolo della pienezza del fiorire della vita, vi porto tutti con me nella preghiera

Il messaggio di Don Antonio per le scuole di Fontana e Cancelliera.

Condividi

AutoreL

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

error: Tutti i diritti riservati