Ardea, sulla mancanza d’acqua potabile il sindaco spiega ai cittadini, c’è una falla nel bilancio. A settembre nuovo contratto con Acea

Ardea, sulla mancanza d’acqua potabile il sindaco spiega ai cittadini, c’è una falla nel bilancio. A settembre nuovo contratto con Acea

Ardea (Rm) – Il sindaco di ardea Maurizio Cremonini è intervenuto, insieme alla giunta e alcuni agenti del Comune, al villaggio ardeatino, verso le 16, per incontrare i cittadini senz’acqua da tre giorni, a seguito della scadenza con una convenzione con una ditta privata che riforniva pozzi, autoclavi e gli altri contenitori. Il sindaco ha spiegato la situazione, il sunto del discorso è che sono finiti in bilancio, messi dalla precedente amministrazione Cinque Stelle di Mario Savarese, i soldi, essendo già stati spesi oltre 110mila euro per questo servizio in pochi mesi. Non essendoci più soldi nel bilancio, ora sarà necessaria una votazione in consiglio comunale per prendere decisioni in merito, nel frattempo non si può, per leggere, fare nulla.

Tuttavia, il primo cittadino ha ribadito che si sta cercando di trovare delle soluzione con l’Acea, che sta subentrando all’ex gestione idrica, per cercare di portare l’acqua potabile con le autobotti già dai prossimi giorni, per poi, a settembre, firmare un contratto con l’Acea a gestire la conduttura idrica con la realizzazione di pozzi e tutto il necessario per fare arrivare l’acqua potabile nelle abitazioni del villaggio ardeatino, nel comune di Ardea, al confine con l’Ardeatina e con Albano, proprio davanti alla discarica di Roncigliano, dove, purtroppo, ci sono molti problemi di inquinamento del sottosuolo e delle falde acquifere

Condividi

Autore M

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

error: Tutti i diritti riservati