Ardea, Discarica di Roncigliano: autocisterna al Villaggio Ardeatino, ma le proteste continuano

Ardea, Discarica di Roncigliano: autocisterna al Villaggio Ardeatino, ma le proteste continuano

L’altro ieri un cittadino del villaggio ardeatino, Giuliano Tripolini, ormai noto per le sue proteste ironiche, nelle quale si traveste da vari soggetti, aveva inscenato insieme ad altri cittadini la presenza di un grosso pozzo di plastica.



Giunto sul posto scaricato da un camion, travestito da operaio Acea, per protestare in maniera ironica, ma comunque forte e decisa, contro l’impossibilità di poter bere l’acqua, divenuta non potabile a causa dell’inquinamento del sottosuolo, per loro che abitano proprio davanti alla discarica di Albano nel comune di Ardea.



Mentre stamattina, il sindaco di Ardea, Mauro Savarese, ha mantenuto la promessa fatta dai cittadini ricevuti due settimane fa.


Da oggi al Villaggio Ardeatino ci sarà una postazione fissa con un’autocisterna inviata dal comune di Ardea.
L’autobotte contiene acqua potabile per permettere di bere e cucinare ai cittadini che non possono di usufruire dell’acqua che esce dai loro rubinetti.


Mentre i cittadini del posto e i membri del comitato No Inceneritore si stanno preparando alla partecipata protesta che ci sarà questa mattina a partire dalle 10.30 davanti al comune di Albano, dove chiederanno al sindaco e all’amministrazione comunale, ancora una volta, di far chiudere la discarica di Roncigliano.




Condividi

Chiara Bocci

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Tutti i diritti riservati