Anzio e Nettuno, scioglimento dei consigli comunali a causa delle accertate infiltrazioni della criminalità organizzata

Anzio e Nettuno, scioglimento dei consigli comunali a causa delle accertate infiltrazioni della criminalità organizzata

Anzio e Nettuno – ll Consiglio dei ministri, fa sapere l’ANSA, – su proposta del ministro dell’Interno, Matteo Piantedosi -, in considerazione delle accertate forme di ingerenza da parte della criminalità organizzata, ha deliberato “lo scioglimento dei consigli comunali di Cosoleto (Reggio Calabria) e Anzio (Roma) e l’affidamento della gestione degli enti a commissioni straordinarie appositamente nominate per un periodo di 18 mesi”.

grafiche ottobre 2022

Affidata a una commissione straordinaria anche la gestione del Comune di Nettuno, il cui Consiglio comunale è stato già sciolto il 30 giugno 2022 in quanto non ha approvato il rendiconto di gestione del 2021.

grafiche ottobre 2022

“Lo scioglimento del Comune di Anzio e il prolungamento del commissariamento di quello di Nettuno, a causa delle accertate infiltrazioni della criminalità organizzata, prende atto di una situazione che già appariva grave qualche mese fa, alla notizia delle prime indagini nel litorale laziale.

grafiche ottobre 2022

Ora è importante proseguire nello scrupoloso lavoro di esame delle responsabilità all’interno dei due enti, che sono certa le commissioni ministeriali sapranno assicurare.

È chiaro però che è sul piano politico e sociale che occorre da subito iniziare a costruire una nuova fase per la vita delle due città, facendo tesoro delle tante esperienze positive che in questi anni hanno spesso rappresentato un argine alle logiche criminali e anche un esempio virtuoso di cura del bene comune. Da qui penso che si possa e si debba partire per una nuova stagione politica, libera dai condizionamenti della criminalità organizzata e ancorata alla lotta alle disuguaglianze da cui spesso le organizzazioni criminali traggono forza”.

Così in una nota la consigliera regionale Marta Bonafoni, capogruppo della Lista Civica Zingaretti.

grafiche ottobre 2022

L’altra voce politica che si è sollevata in questa vicenda è quella del il Sindaco di Anzio Candido De Angelis, all’indomani del decreto di scioglimento del Consiglio Comunale. Il primo cittadino ha voluto spendere qualche parola sull’accaduto, incredulo e in attesa di approfondire le motivazioni che hanno portato al decreto di scioglimento del Consiglio Comunale.

“Lasciamo alla Commissione Straordinaria che arriverà un’Amministrazione sana, con un Bilancio florido e senza alcuna difficoltà nella gestione della spesa corrente, con circa 50 milioni di euro di opere pubbliche finanziate, con la raccolta differenziata oltre il 60%, con il nuovo Stadio del Nuoto ed il nuovo Palazzetto che hanno completato il nostro ambizioso progetto della Cittadella dello Sport, con la trasformazione green dell’intera rete della pubblica illuminazione, con la ristrutturazione e la messa in sicurezza dei plessi scolastici di competenza comunale, con il progetto definitivo finanziato per il recupero del Paradiso sul Mare, con chilometri e chilometri di nuovo manto stradale, marciapiedi e piste ciclabili, con la prima area fitness a cielo aperto della nostra Città, con la realizzazione del Piazzale Acqua del Turco e con notevoli stanziamenti sociali per le persone bisognose, con circa 1 milione di euro di fondi comunali impegnati per fronteggiare l’emergenza covid.

In attesa di approfondire le motivazioni che hanno portato al decreto di scioglimento del Consiglio Comunale, nella consapevolezza di aver amministrato nell’interesse generale dei cittadini, colgo l’occasione per ringraziare l’intera Struttura Comunale, la Giunta, il Consiglio e tutte le persone che mi sono state vicine in questo periodo drammatico, tormentato da lutti e tragedie che hanno segnato per sempre la mia vita. Anzio ha nel suo DNA una forza straordinaria, la Città è sana e saprà rialzarsi anche da questa caduta. Mi dispiace tantissimo, ho dato il massimo per Anzio, orgoglioso di aver indossato la fascia tricolore per tre mandati”.           

Così si conclude la nota del primo cittadino di Anzio.

Condividi

AutoreL

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

error: Tutti i diritti riservati
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: