Anzio, Carabinieri arrestano due pusher e sequestrano centinaia di dosi di droga

Anzio, Carabinieri arrestano due pusher e sequestrano centinaia di dosi di droga

Dalle 4 di questa mattina, i Carabinieri della compagnia di Anzio con il supporto dei colleghi del gruppo di Frascati, del nucleo Cinofili dei Carabinieri di Santa Maria di Galeria e del raggruppamento Carabinieri Elicotteri di Pratica di Mare hanno eseguito un’attività straordinaria di controllo in una nota piazza di spaccio, in corso Italia.

grafiche settembre

I militari hanno eseguito 8 perquisizioni domiciliari e locali alla ricerca di sostanze stupefacenti, armi ed esplosivi. Un 54enne, originario della provincia di Frosinone e già noto alle forze dell’ordine, è stato arrestato dai Carabinieri di Anzio perché trovato in possesso di 583 grammi di marijuana suddivisi in tre confezioni, una replica di un’arma da fuoco priva di tappo rosso, un proiettile calibro 38 special, 5 munizioni a salve, numerosi coltelli e un machete, oltre a materiale per il confezionamento e il peso della droga.

E’ stata arrestata anche una 47enne di Pomezia, con precedenti, trovata in possesso di 50 grammi di hashish suddivisi in 4 pezzi e materiale per il confezionamento. I Carabinieri della compagnia di Anzio hanno anche rinvenuto nelle aree comuni del palazzo 20 grammi di crack suddivisi in 105 dosi, 5 dosi di cocaina, 9 grammi di hashish in unico pezzo, 34 dosi di marijuana, la replica di una pistola priva di tappo rosso, 34 proiettili a salve per pistola calibro 8, un bilancino di precisione, una mazza da baseball e un dispositivo sonoro di allarme acustico installato nell’area di spaccio (utilizzato per segnalare l’eventuale arrivo delle forze dell’ordine), il tutto sottoposto a sequestrato.

I Carabinieri hanno anche segnalato amministrativamente un soggetto poiché trovato in possesso di un grammo di hashish. Con l’ausilio della Polizia Locale di Anzio, i Carabinieri hanno rimosso tre autovetture in stato di abbandono e con la collaborazione dell’Ufficio Ambiente Comunale hanno rimosso una rete oscurante, appositamente collocata sulla recinzione dell’area al cui interno avvenivano le cessioni di stupefacente.

Sono stati anche potati alcuni alberi e rimossa vegetazione che ostacolavano la visuale dall’esterno.

Condividi

Redazione 2

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Tutti i diritti riservati