Albano, una trentina di cittadini fanno un esposto contro gli amministratori pubblici per la riapertura della discarica

Albano, una trentina di cittadini fanno un esposto contro gli amministratori pubblici per la riapertura della discarica

Albano – Non demordono i cittadini che da quando è stata riaperta la discarica ne presidiano l’ingresso sulla via Ardeatina.


“Impedire di manifestare pacificamente nel tentare di fermare i tir che continuano a sversare i rifiuti di Roma, vede quanti lottano per la salvaguardia della salute propria, dei propri figli e delle future generazioni, ancora più determinati nell’attuare ogni utile iniziativa per giungere infine alla chiusura della discarica e bonifica del sito.
Nella giornata odierna è stato presentato presso la procura della Repubblica Esposto/denuncia verso Zingaretti, Raggi, il Sindaco del comune di Albano Laziale e ARPA Lazio”
, dichiara la prima firmataria Marica Roma , che con altri numerosi cittadini spontaneamente hanno firmato l’atto.

“La Magistratura è chiamata a verificare se Zingaretti e Raggi, nella emissione delle rispettive ordinanze hanno commesso un Abuso di Potere e adottato atti illegittimi a danno del territorio di Albano, nonché per la Regione Lazio la verifica della mancata individuazione dell’area quale sito oggetto di applicazione della Legge Regionale n.13 del 19/07/2019 disciplina delle aree a elevata crisi ambientale”.

“Il Sindaco di Albano invece per aver omesso di adottare atti di sua competenza mirati a tutelare l’ambiente e la salute dei cittadini. l’ARPA Lazio per i ritardi nella diffusione di dati importanti sul reale stato di inquinamento del sito, nonche sui controlli approssimativi effettuati sugli sversamenti in discarica”, concludono Marica Roma e altri residenti.

“Confidiamo nell’operato della procura – dicono i molti cittadini firmatari – e ci aspettiamo una celere soluzione di questa triste vicenda”.

Condividi

Autore 4

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Tutti i diritti riservati