Albano Laziale, ricevuti oggi i sindaci coinvolti sulla riapertura della discarica

Albano Laziale, ricevuti oggi i sindaci coinvolti sulla riapertura della discarica

Albano – Il sindaco di Albano Laziale, Massimiliano Borelli, rende noto le due azioni di oggi tese a scongiurare l’arrivo dei rifiuti di Roma nell’impianto di trattamento della ex discarica di via Ardeatina-Roncigliano di Cecchina.

La mattinata è iniziata con la riunione della Commissione ambiente in Città Metropolitana, presieduta da Fulvio Proietti, consigliere del gruppo unico del centro sinistra.”

giugno

Assenti la sindaca di Roma e Città Metropolitana Virginia Raggi e il delegato Pacetti, a riprova che la Città metropolitana la utilizzano solo come carta intestata.”

La Commissione ha sentito in audizione i dirigenti del Dipartimento ambiente in merito alla cartografia, che sarà presentata al Ministero, contenente le ormai famose aree bianche, dove si potrebbero fare delle discariche o impianti di recupero e trattamento per i rifiuti.”

I Dirigenti hanno comunicato che la cartografia è stata aggiornata con l’inserimento delle ultime segnalazioni dei Comuni, grazie all’impegno degli uffici, che hanno dovuto lavorare in tempi strettissimi e sotto stress, anche dal punto di vista mediatico. In queste ore verrà pubblicata quindi la cartografia aggiornata.”

Nel corso della riunione gli uffici hanno confermato che sul territorio del Comune di Roma non vi sono aree bianche e che stanno predisponendo l’ordinanza su richiesta della Raggi. I tempi lunghi per la predisposizione dell’ordinanza sono stati legati alla complessità dell’atto.”

A seguire c’è stato un incontro con il Prefetto, conclude Borelli,  dove abbiamo avuto attenzione e rispetto. Ho ribadito , insieme ai Sindaci dei Comuni del territorio presenti (Nemi, Ariccia, Genzano, Ardea, Lanuvio, Rocca di Papa, Castel Gandolfo e Rocca Priora) le nostre preoccupazioni, ormai note a tutti (tranne che alla sindaca di Roma e Città Metropolitana Virginia Raggi) e la mancanza di una visione della soluzione a lungo periodo.”

Il Prefetto si è reso disponibile a favorire un dialogo tra i vari Enti coinvolti, prendendo atto dell’assenza ad oggi di un confronto a livello istituzionale. La proposta di Albano Laziale non è mai stata portata nelle discussioni presso i tavoli convocati in Prefettura “.

Tutti gli altri sindaci o delegati dei primi cittadini intervenuti hanno convenuto sullo slogan che hanno sposato insieme: “Non bisogna indietreggiare di un metro, il nostro territorio va tutelato insieme alla salute di tutti i cittadini dei Castelli Romani “.

Condividi

Autore 2

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Tutti i diritti riservati