Albano, i No Inc e il presidio permanente inviano una PEC al sindaco e a chi di competenza

Albano, i No Inc e il presidio permanente inviano una PEC al sindaco e a chi di competenza

Albano – Il coordinamento dei No Inceneritore e i cittadini del presidio permanente contro la discarica hanno scritto una PEC ufficiale al comune, al sindaco, all’assessore ai rifiuti, all’ufficio protocollo e alla polizia locale.

Con lo scopo di richiamare l’attenzione su quanto accaduto stamattina per almeno due dei quattordici tir arrivati e per quello che hanno conferito nel VII invaso.

Affermano infatti, di aver assistito ad una vaporizzazione sospetta, come confermano anche foto e video.

Chiedono perciò la presenza costante di amministratori pubblici e locali e della polizia locale per controlli giornalieri su quanto viene scaricato.

Di seguito riportiamo il testo della lettera.

All’attenzione di chi ha competenza: Questa mattina mercoledì 15 settembre, i cittadini del presidio permanente hanno potuto assistere allo scarico di due dei 14 camion che dovrebbero sversare nella discarica di Albano Laziale. Uno perdeva condensa e allo scarico fumava vistosamente.

Si chiede alle autorità competenti di essere presenti tutti i giorni per controllare e assistere a tutti gli sversamenti per attestare la reale composizione dei rifiuti e la devastazione quotidiana dell’ambiente e della nostra salute e chiudere la discarica definitivamente.

Condividi

Autore 2

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Tutti i diritti riservati