Albano, domani 25 dicembre verrà presentato il progetto EduKanDo, in occasione della Giornata Internazionale per l’eliminazione della violenza contro le Donne

Albano, domani 25 dicembre verrà presentato il progetto EduKanDo, in occasione della Giornata Internazionale per l’eliminazione della violenza contro le Donne

Albano – Domani, 25 Novembre, dalle ore 17 piazza Gramsci, ad Albano Laziale, verrà presentato il progetto EduKanDo finalizzato alla promozione di azioni specifiche per la diffusione della cultura del rispetto, con l’obiettivo di arrivare a un reale superamento delle disuguaglianze e dei pregiudizi, coinvolgendo cittadini di tutte le età, scuole, docenti, famiglie, associazioni e amministrazioni locali.


L’iniziativa, che ha ricevuto il patrocinio del Comune ospitante, si svolgerà nella Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne.


A due anni dall’entrata in vigore della Legge 19 luglio 2019, n. 69 (recante “Modifiche al codice penale, al codice di procedura penale e altre disposizioni in materia di tutela delle vittime di violenza domestica e di genere”) denominata “Codice Rosso”, il numero di casi di femminicidio, in Italia, resta allarmante.


Il fenomeno ha radici culturali profonde: oggi come ieri, la matrice della violenza contro le donne può essere rintracciata nella disuguaglianza dei rapporti tra uomini donne e non è, dunque, un caso, che la stessa Dichiarazione adottata dall’Assemblea Generale dell’Onu parli della violenza di genere come di “uno dei meccanismi sociali cruciali per mezzo dei quali le donne sono costrette in una posizione subordinata rispetto agli uomini”.


Il progetto EduKanDo è supportato da associazioni presenti sul territorio, con figure professionali specializzate unite dalla passione per le arti marziali, ed in continuo aggiornamento per proporre un’offerta formativa al passo con le reali necessità della società.


Il percorso proposto si articola in 3 step:
Prevenzione: educazione al rispetto. Non potranno esserci aggrediti senza futuri aggressori. Gestione dell’impulsività e dell’aggressività.
Protezione: accrescimento dell’autostima, consapevolezza delle proprie qualità, con accurati programmi di allenamento che indirizzino alla scoperta delle proprie potenzialità fisiche, mentali e caratteriali.


Gestione: capacità di gestire e controllare situazioni a rischio. Gestione della paura, controllo delle emotività sviluppo della forza di volontà. Capacità di individuare le manifestazioni emotive o i caratteri della personalità dell’aggressore, i suoi punti deboli, le parti vulnerabili, i tempi, i luoghi e le modalità di intervento.


Per informazioni, adesioni, e contatti: info@edukando.it oppure www.edukando.it

Condividi

AutoreL

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Tutti i diritti riservati