Albano-Castel Gandolfo, domenica 4 settembre il “Cammino della Fraternità”, organizzato dalla Diocesi e altre confessioni religiose e interconfessionali. Molte le associazioni laiche presenti

Albano-Castel Gandolfo, domenica 4 settembre il “Cammino della Fraternità”, organizzato dalla Diocesi e altre confessioni religiose e interconfessionali. Molte le associazioni laiche presenti

Albano e Castel Gandolfo – Torna il “Tempo del Creato”: il 4 settembre ci sarà la manifestazione interconfessionale e interreligiosa, aperta al territorio, tra Albano Laziale e Castel Gandolfo in occasione del “Tempo del Creato”. Anche quest’anno la Diocesi di Albano invita tutte le donne e gli uomini di buona volontà ad incontrarsi per agire congiuntamente per la cura della nostra casa comune. Papa Francesco dal 2015 ha voluto unirsi all’invito per una giornata universalmente dedicata al Creato voluta già dal 1989 da Demetrio di Costantinopoli, patriarca ecumenico. Dopo la positiva esperienza dello scorso anno, tra Albano Laziale e Castel Gandolfo si terrà una manifestazione interconfessionale, interreligiosa e aperta alle realtà del territorio dei Castelli Romani. L’appuntamento è fissato per il prossimo 4 settembre a partire dalle 15,30, a cura degli uffici diocesani per l’Ecumenismo e il dialogo interreligioso e per la Pastorale sociale e del lavoro e della comunità “Laudato si’” Castelli Romani.


L’evento avrà due momenti caratterizzanti: il primo sarà un percorso a piedi animato da riflessioni e testimonianze, che si snoderà dal Belvedere Giovanni XXIII di Castel Gandolfo fino a piazza Pia di Albano lungo la pista ciclabile “Cammino della fraternità”, poi si giungerà nella piazza Pia dove ci sarà un allestimento di stand e un palco da cui interverranno il vescovo di Albano, Vincenzo Viva, i rappresentanti di diverse confessioni e religioni presenti in diocesi e Marco Omizzolo, sociologo dell’Eurispes che da tempo è impegnato nella denuncia delle condizioni di schiavitù e oppressione in favore della promozione dei diritti dei braccianti dell’agro pontino (specialmente Sikh).

Si tratta di un evento che la Conferenza episcopale italiana chiede di organizzare congiuntamente dall’ufficio per l’Ecumenismo e il dialogo interreligioso e l’ufficio per la Pastorale sociale e del lavoro, per sottolineare la necessità di tenere connessi i temi del dialogo e dell’ecologia integrale (diritti, cura dell’ambiente, bene comune, salute, spiritualità) al quale hanno aderito associazioni, enti e realtà che si occupano di promuovere e far vivere questi temi nel nostro territorio e che animeranno la piazza con laboratori didattici, stand informativi e materiale divulgativo per far conoscere la ricchezza e le diverse declinazioni della “cura”.

All’evento, che gode del patrocinio del Comune di Albano Laziale, hanno aderito e saranno presenti i rappresentanti dell’ufficio diocesano per l’Educazione, la scuola e l’insegnamento di religione cattolica, della Caritas diocesana, dell’ufficio diocesano per la Pastorale dello sport e tempo Libero e dell’ufficio diocesano per la Pastorale dei Migrantes, insieme agli Oratori, l’Azione Cattolica, l’AGESCI Zona Castelli, la Fattoria Riparo, il gruppo operativo di Retake Castelli Romani, il Centro Ecumenico di Lavinio, il C.I.C.A.R, la Focsiv, Legambiente Appia Sud “Il Riccio” , Il gruppo dei 12: Francigena del Sud, Comunità Laudato si’ Roma 2, la Comunità di Sant’Egidio Anzio, ACLI di Nettuno, gruppo RnS Gesù Risorto, Coldiretti, Genzano Domani, Fabricalbano.


Programma dell’evento

Ore 16:00 CAMMINO PER LA TERRA – da Castel Gandolfo ad Albano Laziale
appuntamento al Belvedere Giovanni XXIII di Castel Gandolfo alle 15:30 per percorrere insieme la pista ciclabile “Cammino della Fraternità”
Ore 17:30 INTERVENTI DAL PALCO in piazza Pia di Albano Laziale con:
Monsignor VINCENZO VIVA, Vescovo della Diocesi di Albano. I rappresentanti delle tradizioni religiose presenti sul territorio: Bahá’í’, Buddhisti del Monastero Tibetano di Cisterna di Latina, Cristiani Ortodossi Romeni e cristiani di altre confessioni, Islamici, Sikh, il professor MARCO OMIZZOLO, sociologo Eurispes e autore del libro “Per motivi di giustizia” e i delegati di :
Ufficio Ecumenismo e Dialogo Interreligioso Diocesi di Albano, Ufficio per la Pastorale Sociale e del Lavoro Diocesi di Albano. Comunità “Laudato Si” – Castelli Romani e Ufficio per le Comunicazioni sociali Diocesi di Albano. 

Condividi

AutoreL

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

error: Tutti i diritti riservati
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: