Albano- Ardea, proteste davanti al Comune di Ardea del Comitato U.S.T ( Uniti Sul Territorio)

Albano- Ardea, proteste davanti al Comune di Ardea del Comitato U.S.T ( Uniti Sul Territorio)

Ardea- Dopo il presidio svolto giorni fa davanti al Comune di Albano, ieri 18 novembre il comitato U.S.T (Uniti per la Salvaguardia del Territorio) ha organizzato davanti alla sede del comune di Ardea, un sit-in di cittadini residenti nel territorio di Ardea e degli insediamenti abitativi nel comune di Albano sulla via Ardeatina, per chiedere conto all’amministrazione comunale, sulle posizioni che intende assumere per quanto riguarda la discarica di Roncigliano sita nel Comune di Albano Laziale.

Ma i cui riflessi dovuti all’inquinamento atmosferico e delle falde acquifere agiscono pesantemente sui territori dell’area limitrofa di Villaggio Ardeatino, Villaggio Valle Gaia e Montagnano di Ardea, nonché sul degrado complessivo dell’area. Una delegazione del comitato è stata ricevuta dal sindaco Mario Savarese, all’incontro erano presenti anche il presidente del Consiglio Comunale Lucio Zito, il consigliere Regionale Valerio Novelli presidente della commissione ambiente e agricoltura. Il comitato U.S.T ha chiesto al comune di Ardea di prendere una posizione netta e precisa sulla chiusura definitiva della discarica al termine dell’ordinanza Raggi che ne vede il conferimento dei rifiuti fino a fine gennaio 2022, soprattutto alla luce dei risultati delle analisi dell’Arpa sui pozzi che ne sanciscono livelli di inquinamento allarmanti.

E che questa posizione venga acquisita nell’ambito di un consiglio comunale straordinario sul tema specifico, come aveva richiesto ufficialmente anche il consigliere comunale Maurizio Montesi giorni fa. Il tema dell’inquinamento dovuto alla discarica, soprattutto per quanto riguarda le falde acquifere, si lega all’altro tema trattato nell’incontro sulla mancanza dei servizi essenziali di acquedotti e fognature nell’area interessata, che costringe i residenti che posseggono pozzi autonomi i quali risultano inquinati, a tirare avanti con l’acqua fornita dal comune attraverso le cisterne, cosa inconcepibile nell’anno 2021, considerando che i cittadini di un’area che tanto ha subito in termini di sfruttamento, meriterebbero ben altro trattamento.

Così come pure si è affrontato il tema del degrado generale dell’area nonché delle discariche a cielo aperto dei rifiuti abbandonati. A temine di una lunga discussione durata circa 2 ore il sindaco si è impegnato a presentare al prossimo consiglio comunale un’ordine del giorno specifico che metta nero su bianco la posizione del Comune di Ardea in merito alla chiusura della discarica, inoltre il presidente Novelli ritiene che l’incontro che si terrà il giorno 19 novembre presso la Regione Lazio con il Comune di Albano e gli Enti coinvolti al fine di decidere sulla caratterizzazione ambientale e bonifica dell’area, assume rilevanza strategica.

Sulla questione dell’acquedotto ci ha illustrato una situazione che ha necessità ancora di tempo, considerando il passaggio della gestione tra le società Idrica ad Acea e i relativi progetti da presentare che dovranno passare attraverso l’ambito territoriale. Auspichiamo che il Comune di Ardea nell’ambito dell’ATO faccia prevalere l’emergenza dell’area per velocizzare gli investimenti. Invece sull’impianto fognante il sindaco ha affermato che l’affidamento è stato fatto e che a breve inizieranno i lavori. Sulla rimozione dei rifiuti in particolar modo su via Montagnano di Ardea, ci comunica che è stata incaricata una società per la rimozione degli stessi .

Prendiamo atto degli impegni presi che verificheremo con molta attenzione. L’azione e l’iniziativa del comitato U.S.T , continuerà a dispiegarsi nelle prossime settimane con l’obiettivo di: chiudere e bonificare il sito di Roncigliano, restituire ai cittadini dell’area, aria respirabile, ambiente sano e integro, servizi essenziali. Concludono dal Comitato UST.

Condividi

Autore 4

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Tutti i diritti riservati