Albano, approvato piano triennale opere pubbliche 2021/23

Albano, approvato piano triennale opere pubbliche 2021/23

Approvato in Giunta, ad Albano, il nuovo piano triennale delle opere pubbliche 2021/23.

Il piano è uno dei maggiori strumenti di programmazione degli Enti Locali, dove si effettuano le scelte politiche di indirizzo su alcuni degli snodi della vivibilità delle città.

Ovviamente le idee e i progetti si scontrano con la difficile realtà dei bilanci, che costringono a fare a volte scelte difficili. Le nuove Amministrazioni, inoltre, ereditano piani triennali con lavori già definiti nei finanziamenti, quindi il primo Piano è sempre quello più complicato.

L’Amministrazione Borelli ha scelto la visione di pensare una città più semplice, proiettata avanti con maggiori servizi di prossimità. Quindi scuole, viabilità, recupero funzionale delle strutture comunali, efficientamento energetico, eliminazione delle barriere architettoniche e completamento di strutture sportive, come la pista di atletica leggera.

“Il piano triennale delle opere pubbliche” ha commentato l’Assessore ai Lavori Pubblici Luca Andreassi “è un altro importantissimo passo per dare un volto nuovo alla città. Grazie al lavoro degli uffici e dell’Amministrazione siamo riusciti a dare vita a un Piano concreto che risponde alle esigenze dei cittadini e che renda Albano una città al passo coi tempi, sostenibile, funzionale e moderna”.

Tra gli interventi spiccano: 100mila euro per il rifacimento del campo sportivo di via Rossini, 400mila euro circa per l’eliminazione delle barriere architettoniche e per il miglioramento della sicurezza stradale di alcune vie del centro storico, come il rifacimento dei marciapiedi e della pavimentazione di via Aurelio Saffi. Ma anche, al di fuori del centro storico, interventi su strade altamente utilizzate come via Vascarelle e via della Torretta.
Diversi, poi, i provvedimenti che riguarderanno le scuole del territorio: un intervento di circa 2 milioni di euro per la demolizione e il rifacimento della scuola di via Torino a Pavona e la realizzazione della palestra nella scuola di via Pantanelle.

“È uno tra i primi atti di programmazione di questa Amministrazione, che finalmente può dare corpo al programma di mandato, attraverso scelte strutturali e realizzabili. Sono provvedimenti che danno risposte a molti dei temi importanti sentiti dalla cittadinanza. Aspettiamo nei prossimi mesi di capire come potremo essere protagonisti dal basso della gestione dei fondi previsti dal piano Next generation EU” ha concluso il Sindaco Borelli.

Condividi

Valentina INFO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

error: Tutti i diritti riservati