Marino, migliorano le mense: più sicurezza e più qualità nel menù | INFO, il giornale dei Castelli Romani

Marino, migliorano le mense: più sicurezza e più qualità nel menù

Marino, migliorano le mense: più sicurezza e più qualità nel menù

L’impegno dell’Amministrazione di Marino prosegue, dando massima attenzione alle mense scolastiche sul piano nutrizionale e della qualità.

Grazie alla partecipazione dei Genitori, delle Scuole, della Multiservizi e dell’Amministrazione si procede verso il miglioramento del servizio attraverso la revisione dei menù.

Nei giorni scorsi si è svolta la prima riunione tra il nuovo Comitato Mensa, la Società Multiservizi dei Castelli di Marino e l’Amministrazione comunale.

Oggetto dell’incontro, la modifica del menù delle mense scolastiche, al fine di renderlo più appetibile, di migliorare l’apporto nutrizionale, senza trascurare stagionalità, varietà e bilanciamento nutritivo degli alimenti e, laddove possibile, coniugare il concetto di “KM0” in associazione alle colture biologiche locali, semplicità e minor manipolazione possibile degli alimenti. Il periodo di emergenza sanitaria ha costretto l’Amministrazione ad adeguare il servizio mensa.

In alcuni casi la consegna del pasto avviene direttamente al banco, imponendo per ragioni di sicurezza accorgimenti ulteriori nel menù.

Oltre a questo, da ottobre, vi è stata un’importante svolta “green” con l’abbattimento al minimo della plastica. Sono stati introdotti piatti compostabili ed è stata consegnata a ogni bambino una borraccia per l’acqua in modo da abbattere l’uso della plastica.

Il bilancio di questi 3 mesi ha mostrato, tuttavia, ancora qualche criticità dovuta, ad esempio, alla necessità di una costante aerazione degli ambienti, causa Covid, che determina un raffreddamento più rapido dei cibi. Inoltre, il materiale compostabile dei piatti tende ad assorbire maggiormente il condimento, facendo risultare le pietanze eccessivamente asciutte.

Individuata la causa, la Multiservizi, a cui va il merito di aver saputo riorganizzare rapidamente la gestione dei pasti, ha adeguato l’aerazione delle aule e dei locali mensa, che avverrà prima e dopo il pasto, mentre alle pietanze verrà aggiunto maggior condimento, per lasciare inalterata l’appetibilità dei cibi.

Una attenzione particolare è stata riservata alla difficoltà di sbucciare alcuni frutti, si sta valutando di introdurre, in via sperimentale e una volta a settimana, una mousse di mela o una macedonia. Una problematica, tuttavia, che andando incontro alla stagione estiva dovrebbe venir meno. Notoriamente prugne, albicocche e pesche risultano di più facile consumo.

Tra le varie proposte prese in esame, si è parlato anche di “cibi freddi” e si è anche ipotizzato di introdurre dei cibi “curiosi”, in grado di suscitare l’interesse dei bambini, stimolandoli ad “assaggiare” le nuove pietanze. A breve sarà vagliata la nuova offerta alimentare e messa a confronto con il vecchio menù dove Multiservizi farà la sintesi di tutte le necessità palesate. Quanto stabilito sarà poi inviato all’attenzione di un nutrizionista e sottoposto alla ASL di competenza per essere validato.

Da ultimo, la Società Multiservizi fornirà all’Amministrazione l’elenco di tutti i fornitori abituali per poter permettere la tracciabilità della filiera alimentare.L’attenzione scrupolosa alle indicazioni relative alla corretta alimentazione è una priorità di questa Amministrazione. Un’alimentazione varia ed equilibrata è alla base di una vita salutare. Un’alimentazione inadeguata, di contro, oltre a incidere sul benessere psico-fisico, rappresenta uno dei principali fattori di rischio per l’insorgenza di numerose malattie croniche.

Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità, circa 1/3 delle malattie cardiovascolari e dei tumori potrebbero essere evitati grazie ad una equilibrata e sana alimentazione. Ecco perché è necessaria la massima attenzione; il momento della refezione scolastica è un “momento educativo”, lezione teorico-pratica di buone maniere, convivenza civile, socializzazione, condivisione, senso di gruppo e di corretta alimentazione.

L’attenzione ai dettagli fa la differenza tra una cosa ben fatta ed una approssimativa. Questa Amministrazione considera l’alimentazione dei ragazzi argomento di primaria importanza, perché una sana gioventù oggi, sarà una popolazione migliore domani. Il rispetto di noi stessi comincia dal cibo che usiamo per nutrirci.

Condividi

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *